Varie Idee Regalo Natale

Giocattoli Unisex

autoredi Rauldata21 dicembre 2008 - 12:12 commentiNessun commento 1693 letture

Idee Regalo Natale solidali e intelligenti unisex

regali-solidali

Ovviamente anche in occasioni come queste l’esperienza è fondamentale!

Il primo Natale trascorso con Filippo, il nostro bimbo più grande che ormai ha 4 anni, è stato un vero tripudio di regali e pacchettini, una festa di mille luci colorate e regali da scartare, un momento di sfrenato consumismo che nulla ha a che fare con questa Festa Cristiana che vuole festeggiare la Nascita del Bambino Gesù.

Grazie alla saggezza accumulata con questo precedente, il Natale che sta per arrivare e che vede la famiglia accresciuta di un altro pargolo (il piccolo Mattia che a breve compirà 11 mesi) sarà sicuramente festeggiato in maniera differente.
La reazione di Filippo alla montagna di regali che preparammo per il Natale di qualche anno fa e la subitanea caduta nel dimenticatoio di tutti i nuovi giocattoli ricevuti in dono da parenti ed amici, ci ha fatto comprendere che a questa età, quando sono ancora così piccoli e non corrotti dall’onda anomala del voler Avere Tutto, quanto sia un vero spreco di soldi ed energie comprare tanti regalini da fargli trovare sotto all’Albero.

Aboliti i regali quest’anno abbiamo deciso di raccogliere i soldi destinati a questa esplosione consumistica e fare della beneficenza, vogliamo condividere con chi è meno fortunato di noi tutti i magnifici regali che ci ha fatto la vita e tutti i parenti sono avvisati!

Niente pacchetti da scartare, solo piccole buste contenenti soldi che poi si trasformeranno in doni, la mattina di Natale andremo insieme ai miei bambini in una Casa Accoglienza poco lontana dal nostro quartiere dove vivono famiglie appena arrivate da luoghi lontani, rifugiati e profughi e porteremo in dono dolci, giochi e piccoli pensieri per tutti gli ospiti di questa struttura…

Chi di noi non conosce qualcuno che ha bisogno di aiuto?!? Ormai ritroviamo ad ogni angolo di strada persone che non hanno la nostra stessa fortuna e per quanto poco possiamo avere ci sarà sempre qualcuno che sta peggio di noi, credo che la Festa del Natale possa essere per cristiani e non (personalmente non sono credente) una ottima occasione per condividere, per aiutare i propri fratelli in difficoltà, portando un messaggio di speranza a che vive una situazione di disagio, per far comprendere loro che esistono ancora valori quali la solidarietà, la voglia di stare insieme.

Quando ho parlato di questa cosa a Filippo mi è parso molto contento, in fondo nonostante la sua giovane età anche Lui si rende conto che la quantità di giocattoli che possiede nella sua stanza è spropositata soprattutto se paragonata a chi non ha nulla, Mattia è ancora troppo piccolo ma sono certa che approverebbe, è un bimbo buono e generoso che dispensa baci e carezze a tutti quelli che con un sorriso riescono a conquistarlo con la semplicità del calore umano.

Ovviamente ci sarà un piccolo regalo anche per i miei bimbi da scartare tutti insieme e spero vivamente che la nostra idea possa renderli felici e soprattutto arricchirli di una esperienza umana, di un ricordo meraviglioso di condivisione e solidarietà, perché credo che in questa società che vive allo stremo delle sue forze per consumare ed apparire il regalo più bello da fare ad un bambino sia una emozione sperando che questa nuova abitudine possa consolidarsi con gli anni ed accompagnare la mia famiglia in tutti i Natali che passeremo insieme.

Un regalo che fa bene allo spirito, che non ha età, né tempo e che cura le ferite dell’Anima di coloro i quali vivono ai margini della Società molto spesso senza esserne colpevoli ma solo per strane ed infauste coincidenze o calamità, un modo diverso e, a mio avviso di festeggiare la nostra fortuna con una piccola attenzione rivolta alle persone in difficoltà.

_________________________________________

.

Idee Regali Natale Unisex

trentino

I miei bambini adorano la neve! In questi giorni Milano è stata ricoperta da un manto candido e nonostante sia immigrata nel capoluogo lombardo da un po’ di anni vedere i fiocchi scendere dolcemente dal cielo resta per me una grandissima magia.

Per cui in accordo con mio marito abbiamo deciso di trasformare tutti i regali da mettere sotto l’Albero in una splendida vacanza sulla neve per accontentare i ragazzi e trascorrere un Natale all’insegna del relax più assoluto. Giacomo (10 anni) desiderava il cellulare e Camilla (7 anni) una consolle portatile.

Abbiamo proposto ai ragazzi lo scambio, dopo la prima occhiata esterrefatta sono stati ben lieti di accettare per cui siamo partiti alla volta della nostra agenzia di viaggi di fiducia e ci siamo fatti fare un preventivo. Non vi racconto la vastità di offerte che il mercato offre: beauty farm, complessi iper tecnologici dotati di ogni comodità, strutture bellissime e, a dire il vero, anche abbastanza costose.

Gira e rigira abbiamo optato per un graziosissimo agriturismo in Trentino, facilmente raggiungibile in macchina, situato in una deliziosa località in cui la neve è già abbondante ed i ragazzi sono stati entusiasti quando hanno scoperto che la piccola fattoria che abbiamo scelto per il nostro Bianco Natale ospita mucche, pecore e tanti altri animali che sono certa renderanno questo soggiorno davvero speciale.

Un luogo dove la natura pare essere ferma a circa 100 anni fa, dove sembra essere tornati indietro nel tempo e dove regna armonia e serenità. Che meraviglia!!!!!!!

La struttura è composta da diversi appartamenti e noi ne abbiamo fittato uno ricavato da una ex stalla nel quale abbiamo a nostra completa disposizione 2 camere da letto, un bagno con vasca ed una cucina con camino, il tutto arredato con quel gusto retrò che regala alla nostra casetta un sapore così squisitamente antico.

Ovviamente abbiamo la possibilità di mangiare presso il ristorante della Cascina dei Sogni (che abbiamo provato quando siamo andati a prenotare la Casetta e che ha lasciato tutti soddisfatti ed ingolositi) ma, volendo, grazie ai prodotti naturali e genuini che sono in vendita presso lo spaccio di questo bellissimo agriturismo, abbiamo tutta l’opportunità di preparare da soli i nostri pasti con latte crudo, formaggi di ottima qualità e verdure di stagioni, oltre a quei prodotti tipicamente trentini come affettati e cacciagione, farine per polenta da leccarsi i baffi, miele fresco e tutto quello che questa meravigliosa Terra può offrire.

Insomma una occasione unica per trascorrere un Natale Meraviglioso, un Momento tutto per Noi da vivere in famiglia in un ambiente rustico e genuino che sono certa sarà in grado di rendere veramente Incredibile questa piccola vacanza che ci siamo regalati

Passeggiate, tanto sci ed un contatto Unico ed Intenso con la Natura, ottimi piatti, odori e sapori antichi, un Attimo per staccarsi dalla Routine e vivere una Bellissimo Momento con la famiglia in armonia con le Meraviglie del Creato.
Il prezzo è molto interessante: abbiamo speso poco più di 400 € per prendere questo bellissimo appartamento in affitto, risparmiando anche su quelli che sarebbero stati i costi dei regali per tutta la famiglia e, francamente, credo che ci godremo questa settimana alla grandissima.

Già pregusto la delizia di tutti i piatti che mangeremo, le passeggiate e le sciate, ma soprattutto mi si riempie il cuore pensando a tutti i momenti che trascorreremo tra di noi, davanti al camino scoppiettante di allegria, talvolta c’è bisogno di staccare dalla routine e tornare alla semplicità della vita rurale, ai colori ed ai sapori della terra, a quelle piccole fatiche quotidiane che rendono la vita di campagna tra le esperienze più intense da fare con i propri figli, per riavvicinarli alla natura e fargli apprezzare tutte le comodità che possiedono.

_________________________________________

.

Regalo Bambini Unisex per ogni età

regalo_esotico

Da anni sono una ferma sostenitrice delle vacanze di Natale da fare esclusivamente in luoghi caldi e lontani per godersi appieno la possibilità di staccare la spina….

Anche i miei figli sono venuti su con questa abitudine e tutti gli anni in occasione delle ferie dalla scuola e dal lavoro facciamo una puntatina in qualche luogo esotico, rincorrendo il sole ed i suoi caldi raggi che, soprattutto quando nel nostro emisfero è freddo, trovo particolarmente benefici.

Dopo una settimana si ritorna ritemprati e si affronta la routine con una carica diversa, eccezionale direi, ho notato che i ragazzi riescono a continuare l’anno scolastico rinvigoriti, la loro attenzione schizza alle stelle e danno il meglio anche nell’attesa delle vacanze di Natale.

I miei ragazzi si ammalano meno spesso di tutti i loro coetanei che non fanno questa capatina invernale al mare, trovo che sia un grandissimo stimolo per loro restare in attesa di questo break e l’umore si risolleva permettendo di affrontare il resto dell’anno scolastico e lavorativo con il sorriso sulle labbra.

Insomma vantaggi su tutti i fronti: meno raffreddori, meno stress, una piccola carica extra di energia e soprattutto una occasione incredibile per visitare e conoscere luoghi ed usanze così diversi dalla nostra.

La nostra meta preferita resta l’America Centrale e del Sud che in questo Natale 2008 visiteremo per la quinta volta. Terra immensa e ricca di contrasti regala a tutti i turisti momenti indimenticabili grazie alla varietà dei territori, delle usanze, alla diversità dei popoli che si ritrovano il questo continente in cui sono vissuti eroi e guerriero sconosciuti ai più.

Colori, odori e sapori investono tutti colori i quali approdano in questo Paese, travolgendoli in ritmi caraibici, piatti ricchi di frutti e spezie locali che sprigionano storia parlando delle usanze dei popoli che da millenni abitano questa magica Terra.
Di solito considerando i prezzi prendiamo un last minute all’ultimissimo momento, scegliendo tra le varie offerte e sinora devo dire che oltre ad avere un consistente sconto (talvolta addirittura anche superiore al 50 %) siamo stati fortunatissimi anche per quanto riguarda le strutture che ci hanno ospitati.

Il passaporto è già pronto e le valigie sono piene zeppe di vestiti estivi e costumi colorati, con il cuore siamo già tutti lì, dove la fortuna ci porterà!!!

La cosa che ci ha colpito sin dal primo viaggi è stata l’estrema diversità tra quelli che sono i luoghi turistici e le città, i paesi abitati da chi in Sud America ci vive: foreste, cenotes, paesi così ottocenteschi, architetture spagnoleggianti che cozzano e stridono con tutto quelle che sono le città moderne zeppe di “americanate” che strizzano l’occhio in maniera molto pericolosa al kitch, mentre devo ammettere che in alcuni posti che abbiamo visitato meriterebbero particolare attenzione i luoghi “originali” e non creati ad arte per i turisti.

E’ un paese ricco di storia, di tradizione e di cultura, in grado di regalare fortissimi emozioni, spiagge incontaminate, paradisi terrestri così naturali, non ancora corrotti dall’uomo, un posto in grado di far sognare grandi e piccini, un modo indimenticabile di trascorrere queste Festività…

La destinazione ancora non è certa, sarà il Messico, Cuba o qualche isola caraibica, magari riusciremo a trovare qualche vantaggiosa offerta per una meta meno conosciuta, nulla ci spaventa, siamo pronti ad affrontare queste 10 ore e più di volo che ci porteranno nell’altro emisfero dove è estate sempre, dove trascorrere tra sole, mare, foreste incantevoli e cultura maya un fantastico Natale all’insegna della Storia e della Natura.

_________________________________________

.

Altre idee regali Unisex Bambini

pittrice

Sabina è una amante della pittura, adora i colori, la consistenza delle tempera, la brillantezza delle tonalità. Già dal Nido quando con le educatrici si è cimentata in questa attività ha mostrato segni di notevoli interessi ed è stata una delle poche bambine che non si è ritratta al contatto con i colori anzi mi fu riferito che sguazzava felice tra la pittura maneggiandola senza ombra di ribrezzo o titubanza.

Ovviamente non è facile permetterle di fare una cosa del genere a casa, soprattutto perché ci manca tutta l’attrezzatura di cui dispongono a scuola per cui avendo notato l’immensa soddisfazione che la nostra piccola artista trae da questa modalità di espressione abbiamo deciso di rivoluzionare la sua stanza e trasformarla in un piccolo laboratorio di pittura…

Con la complicità dei nonni a cui sarà affidata la bimba, nel week end pre natalizio abbiamo deciso di rinchiuderci in casa per procedere alla ritinteggiatura totale della sua stanza che inoltre sarà attrezzata di piccoli oggetti e strumenti che possano ritornare utile alla passione della nostra Picasso in erba.

Inizieremo con diverse mani di pittura totalmente lavabile sui muri per creare un fondo sul quale potersi sbizzarrire (eventualmente da coprire con una nuova mano di pittura con l’aumentare delle creazioni), inoltre attrezzeremo un angolo con uno specchio su cui Sabina potrò divertirsi a dipingere mentre quello opposto sarà dotato di una serie di grossi blocchi su cui potrà confezionare quadri in puro stile astratto.

Il problema resta che considerata la “volatilità” dei materiali molte delle sue opere andranno perse mentre sarebbe interessante conservarle ma per questo abbiamo intenzione di attrezzarci in futuro e sopperire a questa momentanea deficienza con l’utilizzo della nostra fidata amica (la macchina fotografica) per poter immortalare i suoi progressi e la sua voglia di esprimersi.

Tempere, pennelli (anche se finora la sua tecnica preferita resta quelle delle mani), un piccolo cavalletto con una tela, tanti pennarelli e pastelli, blocchi da disegno completeranno la nostra opera certi che la nostra cucciola resterà esterrefatta alla visione di questo piccolo laboratorio realizzato su misura per Lei…

I prodotti che abbiamo scelto per questo lavoro sono totalmente atossici ed ecologici per garantirle tutta la sicurezza possibile, ovviamente costano un pochino in più rispetto a quelli tradizionali ma siamo molto attenti alle tematiche ambientali e la possibilità di salvaguardare il mondo e la salute di nostra figlia grazie ad un luogo sano e non invaso da materiali tossici non ha prezzo.

Sono certa che Sabina apprezzerà moltissimo e che questo piccolo laboratorio domestico diventerà un luogo magico per Lei dove poter coltivare la sua passione, vivendo lo spazio senza invasioni di nessun tipo, con la libertà più totale di potersi esprimere utilizzando materiali e tecniche diverse.

Crediamo molto in questo progetto e non perché dietro questa nostra scelta si nasconda la voglia di trasformare nostra figlia in una novella Van Gogh, semplicemente vorremmo regalare alla nostra bambina la libertà di espressione che molto spesso è mancata a noi soprattutto a causa degli approcci pedagogici più ristrettivi che venivano usati in passato, forti del nostro vissuto che ci ha permesso di constatare quanto la repressione sia in grado di smorzare desideri e creatività lasciando la fantasia del bambino a prosciugarsi senza possibilità di espressione.


Lascia un commento.

Bambine

ffff