Silent hill : homecoming . Ritorna uno dei titoli più famosi di sempre, in un concentrato di horror puro

Videogiochi Pc/Console

autoredi data13 Febbraio 2009 - 19:02 commentiNessun commento 1017 letture

Silent hill : homecoming . Ritorna uno dei titoli più famosi di sempre, in un concentrato di horror puro

silent_hill_homecoming-pc

Quante dimensioni parallele dovremmo attraversare prima di scoprire il fondo del pozzo dell’ orrore? Sembra ancora una, perché ridendo, si fa per dire, e scherzando, sempre per dire, siamo arrivati al sesto capitolo della serie Silent hill.

Konami ripropone al pubblico uno dei suoi brand più conosciuti continuando a scavare nella mente dei personaggi che ruotano attorno alla “collina silenziosa” affacciata sul lago Toluca. Ancora una volta gli appassionati della serie potranno scoprire un altro piccolo pezzo di una storia apparentemente lontana dal giungere ad una conclusione ben definita.

Silent hill : homecoming si apre nella cittadina di Shepard’s Glen, nei pressi della silent hill che gli affezionati del titolo conoscono già  molto bene. Questa volta il fardello dell’esplorazione ricade su Alex Shepard, un marine delle forze speciali americane congedato dall’esercito in seguito alle fertite procuratosi in battaglia.

L’arrivo, come da tradizone non sarà  dei migliori, visto che la cittadina è ritratta come ormai di consueto nella serie, come un prospetto di una cittadina dell’aldilà , con una fitta coltre di nebbia che la avvolge e popolata da creature infernali da brividi.

Strade e palazzi crollati e in disuso, aumentano l’ atmosfera di disagio e orrore che il gioco infonde nel giocatore. Il nostro protagonista non si trova li per caso, la sua famiglia infatti vive ancora in zona. Il primo luogo che visiterà  infatti, è la magione dei genitori, per dare vita ad un ricongiungimento a dir poco difficoltoso.

Ad accoglierlo ci sarà  solo la madre in apparente stato catatonico, e del padre non vi è traccia, né del fratello minore. Proprio la ricerca dei cari, mettendo a rischio la sua vita e la propria salute mentale, sarà  il tema conduttore di Silent hill : homecoming.

Non ci vorrà  molto , tuttavia , a capire, che si tratta solo di un pretesto per scoprire quali nuovi orrori si nascondono tra i vicoli di quella che un tempo era una ridente località  turistica… un tempo appunto!

La grafica eccezionale, i movimenti e il sonoro, aggiungono maggiore qualità  al titolo che si prospetta come una della migliori uscite dell’ anno , nel genere ovviamente. Se avete amato gli altri capitoli della saga, non perdetevi quest’ ultima fatica Konami!

Requisiti minimi:
• Cpu single core 2,5 GHz (dual core 2,2 GHz)
• Ram 1 Gb
• Scheda video Nvidia GeForce 6800 o Ati Radon x800
• Spazio su hard disk 10 Gb


Lascia un commento.

Bambine