Gli aspetti pi interessanti del gioco per PC: Great War Nation: The Spartans, un videogioco molto interessante con contenuti storici

Videogioco PC

autoredi data31 Gennaio 2009 - 20:01 commentiNessun commento 2155 letture

Great War Nation: The Spartans

Great War Nation: The Spartans

Per quanto il lungo titolo del gioco possa erroneamente suggerire, questo non il videogioco relativo al fortunato film 300, ma un meno blasonato game a sfondo storico nella quale gli spartani saranno solo una delle due civilt comandabili. Come mai tanta pubblicit agli spartani allora? Sicuramente i produttori di Great War Nation hanno puntato tutto sulla attuale forza del nome, che dalluscita del film relativo alla guerra fra greci e persiani, ha lasciato un ottimo ricordo presso tutti coloro i quali hanno assistito alla pellicola, per cui, quale miglior trovata che associare ad un gioco dove comunque gli spartani son presenti anche il loro nome?!? Tutta pubblicit gratuita, per la quale le critiche e le minacce di ricorso in tribunale non son certo mancate!

Ma lasciamo la parte burocratica e parliamo di quella che sicuramente interesser di pi ai suoi prossimi giocatori: il gioco si divide in 2 campagne, nelle quali comanderemo prima i mitici Spartani e nella seconda i meno reclamizzati ma altrettanto tosti uomini di Alessandro il Macedone. Il titolo risulta apparentemente il sequel di Ancient Wars Sparta, e cos come nel precedente capitolo potremo guidare le nostre truppe attraverso le differenti e realistiche epoche dei sanguinosi anni dellet del Bronzo, nel quale le truppe greche vennero duramente attaccate (e poi sconfitte) dai persiani, o i fasti pi felici dellimpero macedone, nella sua massima espansione sotto la guida del suddetto Alessandro.

Il gioco si sviluppa oltre che attraverso gli anni anche mediante una serie di missioni, ognuna delle quali propone al suo interno differenti obiettivi da completare al fine di ottenere un maggior numero di punti. Per cui dateci dentro con la costruzione di fattorie, case, laboratori e ricercatori di nuove armi e tecnologie, che vi permetteranno di aprire i vostri orizzonti ed espandere i le vostre vedute oltre gli attuali confini, dando adito alle vostre smanie di espansione.

Great War Nation: The Spartans

Con un occhio alla sicurezza per, infatti durante lo sviluppo e la preparazione delle nuove invasioni, verrete spesso e molto volentieri attaccati dalle truppe nemiche, che metteranno a repentaglio la vostra economia, infliggendovi ingenti perdite e costringendo i vostri cittadini a lavorare nuovamente sulle fondamenta degli edifici precedentemente inutilmente creati.

Great War Nation: The Spartans un titolo abbastanza interessante e divertente, sebbene anche al suo interno non manchi qualche evidente errore o dimenticanza da parte dei produttori che con un minimo di attenzione in pi avrebbero assicurato divertimento e commenti positivi da parte di tutti: in primis, il fatto che certe abilit sviluppate ad esempio nel primo livello, con lavanzare a quello successivo verranno perse o dimenticate, salvo poi essere nuovamente ricreabili con lingresso in missioni successive! Particolare noioso e soprattutto evidente. Errore grossolano.

Tuttavia, volendo comunque spezzare una lancia a favore di chi ha sviluppato questo titolo, la modalit di creazione delle proprie truppe sar diversa da qualsiasi altro gioco e assolutamente piacevole: sia le truppe Spartane che quelle Macedoni ci daranno infatti la possibilit di editare un gran numero di opzioni, quali lequipaggiamento da indossare in battaglia, le armi da portarsi appresso e cosi via. Questo ci da quindi la possibilit di lanciarci immediatamente in invasioni rapide, mediante lausilio di armi in legno come clave o archi, o attendere lo sviluppo di nuove tecniche di costruzione e presentarci al nemico con armi pi pesanti realizzate col ferro o col bronzo!

Armatevi di tutto punto, tenete pronto un plotone di difesa fra le mura della vostra citt per proteggervi dalle invasioni nemiche e vendicate gli Spartani! O proseguite nellavanzata macedone.


Lascia un commento.

Bambine