Vikings us Wivwen Dragon Lego – Imbarcazioni e navi da guerra

Castelli Navi e Vascelli Lego Costruzioni

autoredi data1 marzo 2008 - 16:03 commentiUn commento 4331 letture

LEGO Vikings us Wivwen Dragon

LEGO Vikings us Wivwen Dragon

Questo set fa parte della serie Viking che è in commercio in Italia ormai da qualche anno. I Vichinghi sono quei guerrieri nomadi che vennero dalla Scandinavia che a bordo delle loro caratteristiche navi fecero saccheggi lungo le coste inglesi e francesi tra l’ottavo e il nono secolo.

I vichinghi sono famosi per le loro imbarcazioni di forma allungata e con alberi maestri molto alti. Il set che andiamo ad analizzare ripropone appunto queste imbarcazioni. E’ composto da una barca, un piccolo drago e da due guerrieri vichinghi. La confezione è di medie dimensioni e presenta sulla parte anteriore l’immagine del vascello montato e pronto per un’escursione verso mondi nuovi. La confezione contiene oltre 100 pezzi.

Aprendo la scatola troviamo i pezzi suddivisi in vari sacchetti,lo scavo, l’albero maestro gia montato,le ali del drago, fatte con una plastica differente dalla normale utilizzata per i mattoncini infatti sembra più morbida al tatto, e ovviamente il libretto di istruzioni per il montaggio e il foglio con gli adesivi che attaccherete una volta completata la parte del montaggio. I personaggi sono provvisti di spade ed elmetti che sono colorati con un nuovo colore introdotto da Lego per questa serie; si tratta di un nero metallizzato tendente al grigio che riproduce il nero delle armi antiche. L’assemblaggio del modello è molto semplice se si seguono le istruzioni figurate presenti nella confezione. In poche decine di minuti il modello è pronto.

Penso che questo gioco sia abbastanza educativo anche per i bambini in quanto trasmette loro la conoscenza di un’altra cultura, così utilizzando questo gioco avranno l’opportunità di capire come è strutturata una nave vichinga e quali siano i suoi elementi caratteristici. Uno degli elementi caratteristici di queste popolazioni è ad esempio l’uso del corno. Lego diligentemente ripropone in maniera del tutto fedele dei corni…che verranno posizionati un po’ dovunque in questo set…dagli elmetti dei due guerrieri alla prua della nave…

Altro elemento presente nel set è il dragone dalle grandi ali. Per la costruzione di questo dragone Lego ha utilizzato elementi di altre serie Lego come bionicle e technic. Il dragone è molto piacevole da montare presenta dei dettagli che fanno capire quanto sia stato ben studiato. Glia artigli, le ali, i denti, tutto è perfettamente al suo posto ed è pensato in maniera minuziosa. Anche i due guerrieri sono molto ben curati e bisogna assemblarli.

La particolarità dei set lego sta nel fatto che sono tutti dei duplici giochi in quanto la prima fase di gioco consiste nel montare i singoli pezzi per ottenere ciò che è indicato nelle istruzioni, mentre la seconda parte consiste nel giocare e ambientare in quei set le proprie storie… Davvero un bel mondo quello delle costruzioni Lego.

Spesso ho sentito che diversi collezionisti ed appassionati a cui piace inventare nuovi set diversi da quelli proposti dalla Lego, acquistano i set con tanti pezzi, anche con pezzi strani, in modo da poterli assemblare a loro piacimento per creare nuovi luoghi in cui ambientare magari, storie strane che l’immaginazione spesso ci porta a fare,o semplicemente nuove creazioni o modellini in miniatura di oggetti esistenti nel quotidiano. Basta davvero poco per divertirsi con Lego.


Un Commento a “Vikings us Wivwen Dragon Lego – Imbarcazioni e navi da guerra”

  1. antonio ha scritto:

    Salve,libretto di istruzioni per il montaggio e il foglio con gli adesivi lo abbiamo perso, la nave LEGO Vikings us Wivwen Dragon, “non sono sicuro su l’articolo” in quanto sulle veli è citato solo il nome ( Lego Group ) Dungue, la certezza è; che parliamo di un veliero ” con la speranza che di velieri sia solo questo modello” ma, congue; chiedo alla Vs gentilezza, se mi è possibile avere libretto di istruzione per il montaggio. Nell’attesa Vogliate gradire
    Saluti
    Antonio


Lascia un commento.

Bambine

ffff