Recensione Consolle: X Box 360, la vera pietra miliare nel campo del divertimento ondine mediante consolle.

Console Xbox 360

autoredi data19 Gennaio 2009 - 21:01 commentiNessun commento 1241 letture

X Box 360

xiboxi

La Microsoft sicuramente non propone mai nulla di banale: sia esso un sistema operativo, un computer o una consolle con l’unico scopo di intrattenere giocatori. Ma Bill Gates, non poteva proporre una semplice play station o una consolle comune, giocabile fra amici e utilizzabile solamente fra le proprie mura. No! Il ricco produttore americano, col suo colosso informatico, hanno pensato, felicemente, di creare un prodotto capace di unire tutti i giocatori del mondo, ed il risultato è stato questo: X Box 360, una consolle con diverse porte di connettività che rendono possibile l’interazione fra giocatori semplicemente collegando la consolle al modem del nostro computer.

Proprio cosi: basta semplicemente il cavo ethernet o usb che solitamente vi permette di mandare email, chattare o scaricare musica, il quale una volta connesso al gioco vi darà la possibilità di “frugare” fra tutti i server ospitanti partita online del gioco da voi scelto, trovando così avversari umani in ogni situazione, ordinati per livello e per distanza dal vostro Paese.

Il prodotto ha colpito in pieno, raggiungendo gli obiettivi prefissati in breve tempo, diventando un serio contendente della Sony, la quale, vistasi scavalcata con l’ormai andata Play Station 2, è dovuta correre ai ripari lanciando sul mercato la P S 3, consolle che tuttora, nonostante sia uscita dopo l’X Box e abbia avuto più tempo per aggiornarsi, rimane ancora in competizione sia di bellezza che di prezzo, con il gioiello di casa Microsoft, di cui i suoi tecnici vanno giustamente fieri.

La 360, è stata lanciata nel novembre del 2005 negli Stati Uniti, per poi arrivare il mese successivo anche in Europa, dove ha avuto un successo di proporzioni abissali se la si paragona alla ben più blasonata Play Station. Forte di diverse innovazioni, l’X Box ha fatto ricredere molti scettici: dotata di una grafica molto più fluida e dettagliata rispetto alla PS 2, essa vanta per la prima volta in assoluto anche un sistema di controllo wi fi alla quale la Sony ha risposto solo diverso tempo dopo con la PS 3.

Come impone lo sviluppo, e l’arrivo di nuove tecnologie, col passare del tempo i tecnici Microsoft hanno dovuto aggiornarsi e aggiornare la loro consolle, proponendo nuove versioni che per molti non hanno fatto altro che confondere le idee; proviamo a fare un po’ di chiarezza: le versioni principali dell’X Box sono la 360 Elite, la 360 Arcade e la 360 semplice.

xiboxi-1

La prima (Elite), è stata prodotta per poco tempo in Giappone, salvo poi uscire di commercio per la scarsità di vendite: si basava fondamentalmente sul fatto di riprodurre i giochi in modalità HD e poter utilizzare hard disk separati e di taglie differenti. L’Arcade invece, una delle più commercializzate, deve il suo successo al suo pacco di vendita: propone infatti oltre al joypad wireless in dotazione anche un dvd con 5 simpatici giochini che faranno sicuramente divertire i suoi players. Il tutto associato ad un hard disk da 60 gigabyte.

Infine, l’X Box 360 Premium, detta anche Pro, che include tutte le migliori dotazioni possibili sviluppate dai tecnici (hard disk maggiore, cavi particolari, demo inclusi e cosi via…) al fine di offrire ai suoi acquirenti un “tutto e subito” dal prezzo relativamente più contenuto. Insomma, Bill Gates ha fatto centro (e si è arricchito) ancora una volta. Buon per lui, ma anche per noi che quotidianamente ci divertiamo o lavoriamo con le sue invenzioni…


Lascia un commento.

Bambine

ffff