Fotocamera: Nikon COOLPIX L18, degna erede della richiestissima COOLPIX L16.

Fotocamere Nikon

autoredi data30 Dicembre 2008 - 20:12 commentiNessun commento 1680 letture

Nikon COOLPIX L18

nikon-coolpix-l18

Questa stupenda fotocamera digitale è sicuramente quanto di meglio creato dalla casa Nikon. Infatti la sua leggerezza ed il suo design accattivante la rendono richiestissima sul mercato. Anche i più esperti la reputano molto efficiente ed accurata in ogni piccolo particolare. Bella fuori ma anche fantastica dentro. Le specifiche funzionali infatti rimandano alla precedente COOLPIX L16 ma letteralmente migliorate.

Iniziando a descrivere l’aspetto estetico, la Nikon COOLPIX L18 presenta un’impugnatura molto maneggevole ed anche un peso abbastanza esiguo, di soli 125 grammi. Per quanto riguarda invece le specifiche dimensionali, questa fotocamera digitale compatta presenta un’altezza di 60 millimetri, una larghezza di 95 millimetri ed uno spessore di ben 29,5 millimetri. Tutto sommato rientriamo nello standard delle compatte digitali con questi valori, ma la differenza con molte dirette concorrenti è sostanziale e sta principalmente nelle specifiche funzionali.

Altro dato da considerare è la presenza di un display di tipo TFT LCD dall’ampiezza di ben 3 pollici a differenza del precedente modello L16 e la risoluzione dello schermo è di 230.000 pixel. Il sensore d’immagine prescelto da casa Nikon per questa COOLPIX L18 è un CCD da 1 – 2,5 pollici che dispone di un potere di risoluzione di ben 8 megapixel, perfetta anche per l’amatore che pretende una qualità di istantanee abbastanza alta.

nikon-coolpix-l18-2

Non a caso la risoluzione delle immagini è di circa 3265 x 2248 pixel ed un bilanciamento di colori a dir poco perfetto. L’obiettivo prescelto da casa Nikon è una cara conoscenza dato che è stato già adottato in altri modelli, ed è il celebre Nikkor da ben 5 elementi organizzati in 5 gruppi, la cui lunghezza focale è di 5,7 – 17,1 millimetri pari ai 35 – 105 millimetri nel classico formato da 35 millimetri, il tutto accompagnato da un’apertura pari a f. 2,8 – f. 4,7 e da un’accoppiata d’ingrandimento ottico e digitale.

Infatti la Nikon COOLPIX L18 predispone di uno zoom ottico da 3 x ed uno digitale da 4 x per un massimo di 12 ingrandimenti. Spesso accade che, a causa di un tremolio della mano o di qualche altro fattore di disturbo, la foto venga mossa e quindi da rifare. Fortunatamente per ovviare a questo problema, la Nikon ha pensato di essere al passo con le altre case produttrici, scegliendo in comune lo stabilizzatore ottico.

Infatti, grazie ad esso, anche se il soggetto da immortalare è in movimento oppure non si riesca a mantener ferma la fotocamera, le foto risulteranno comunque nitide e perfette, garantendo valori di sensibilità di 1600 ISO. Perfezione assicurata anche nel caso in cui la luminosità non sia delle migliori. Fra le altre modalità ritroviamo lo zoom diretto sul volto, con la possibilità di utilizzare una macro che ingrandisca fino a 15 centimetri dal soggetto.

Tra le funzioni caratteristiche della casa Nikon, vi ritroviamo anche la modalità AF per la messa a fuoco dei soggetti inquadrati, la funzione D – Lighting che regola la luminosità in base alle necessità per foto nitide e bilanciate correttamente, e la possibilità di rimuovere immediatamente il fastidioso effetto degli occhi rossi dovuto per la maggiore all’uso del flash.

Per quanto riguarda l’alimentazione, la Nikon COOLPIX L18 necessita di due batterie alcaline di tipo AA sostituibile con una batteria al litio per un’autonomia da più di 600 scatti.


Lascia un commento.

Bambine

ffff