Il meglio del Dizionario MMORPG: Lettera P come Pally e Party

Videogiochi Pc/Console

autoredi data5 Febbraio 2009 - 11:02 commentiNessun commento 857 letture

Il meglio del Dizionario MMORPG: Lettera P come Pally e Party

mmorpg_party

1. Pally
Questo termine non è utilizzato di frequente e si può sentire nominato solo in alcuni universi virtuali come quello famosissimo di World of Warcraft. Si tratta, di fatti, della forma contratta della parola Paladin e cioè Paladino. Questo, però, non significa che il paladino, come classe, non esista in altri giochi di ruolo on line. In Ragnarok Online il paladino esiste eccome, ma ha una figura diversa da quella del paladino di W O W!

Il paladino di Ragnarok Online è una forma evoluta del crociato e per poter diventare di questa classe bisogna fare tonnellate di esperienza e diventare dei veri e propri power players! Per prima cosa dovete classe swordie (sowrdian), poi continuare diventando, appunto, crociati o crusaders. Solo dopo di ciò potrete accedere al Rebirth System (sistema di rinascita) a livello 99 e ricominciare tutto da capo, solo che questa volta potrete diventare dei paladini!

Siccome i paladini possiedono un potere difensivo tremendamente alto è chiaro che il loro compito principale in un party sarà  quello di fare i tanker.
E voi? Avete per caso un paladino? Mostrateci una foto del vostro avatar di prode guerrerio!

2. Party
Chi non conosce questo termine? Nemmeno un giocatore che gira costantemente in solo potrebbe permettersi il lusso di poterlo ignorare. Il patrty è il gruppo, la prima fondamenta della comunità  di un qualsiasi gioco di ruolo on line. Nei gruppi si socializza, si formano compagnie ed amicizie che poi possono persino sfociare nella creazione di gilde accomunate dallo stesso modo di pensare, di muoversi e di giocare.

I gruppi possono essere chiusi oppure aperti: possono, cioè, essere formati da gente che si conosce e che desidera giocare unicamente tra di loro, oppure da persone che vogliono semplicemente raggruppare degli elementi per poter terminare una quest, ottenere un oggetto speciale o altro ancora. I motivi per i quali ci si unisce ad un gruppo momentaneamente (perché, lo ripetiamo, non si tratta di una gilda!) possono essere tra i più disparati: perché ci annoiamo, perché abbiamo interesse, perché vogliamo spiare qualcuo, perché ci interessa conoscere altri aspetti del gioco.

Ed in effetti fare party con persone del tutto sconosciute aiuta moltissimo i personaggi meno esperti a scoprire nuove cose. Vi consigliamo, per tanto, di provare a gruppare con dei giocatori di alto livello e di essere sempre gentile perché potresti avere a che fare con quella gente anche in altre occasioni. Oltre a questo va detto che i party hanno più o meno la stessa struttura e i medesimi elementi che variano di poco a seconda del gioco di ruolo on line nel quale ci si trova.

E voi? Quante volte avete fatto gruppo?


Lascia un commento.

Bambine