Silent Hill Origins Videogioco PSP

Giochi Psp

autoredi data24 Dicembre 2007 - 01:12 commentiNessun commento 3388 letture

Silent Hill Origins

Silent Hill Origins Videogioco PSP

Piattaforma: PSP
Genere: Survival horror
Editore: Halifax
Sviluppatore: Konami

Silent Hill fu una delle serie di serviva horror più amate su Playstation assieme a Resident Evil. La notizia che Sony ne stesse preparando una versione portatile generò scalpore e curiosità  per vedere fino a che punto sarebbe stato possibile convertire un genere così ben radicato in un’altra piattaforma. Ma soprattutto se la piccola di casa Sony sarebbe stata in grado di offrirci un’esperienza di gioco terrorizzante come aveva fatto la sorella maggiore. Beh, ce l’hanno fatta. Fino a qualche tempo fa sembrava impossibile raggiungere certi livelli su PSP, ma questa consolle non smette mai di sorprenderci e ogni giorno dimostra che potrebbe essere addirittura in grado di superare la qualità  grafica della PS2.

Silent Hill Origins Videogioco PSP

Silent Hill Origins è un ottimo gioco che vi regalerà  ore di intrattenimento e momenti di puro terrore. Magari visto il successo di questo titolo, la Konami potrebbe pensare di aprire una nuova saga che abbia le sue “origins” proprio su PSP. Il gioco comincia con una bella sequenza in cui noi impersoniamo il protagonista Travis Grady che, a bordo del suo camion, attraversa una strada che costeggia la “ridente” cittadina di Silent Hill.

Silent Hill Origins Videogioco PSP

Ad un certo punto gli si staglia davanti una ragazzina. Per evitare di investirla Travis frena bruscamente. Ovviamente la ragazza è sparita, allora il nostro eroe scende dal camion e comincia a camminare in mezzo una nebbia che si taglia col coltello, accompagnato dalla sua fedele torcia da taschino, finchè non giunge alle porte della città . Qui trova una casa in fiamme e non esita a tuffarcisi dentro per soccorrere gli eventuali superstiti.

Silent Hill Origins Videogioco PSP

Al piano di sopra trova una ragazza completamente ustionata ma ancora viva. La prende e la porta in salvo. Uscito di casa adagia la ragazza sul prato e cade a terra stremato. Al suo risveglio si ritrova in una panchina e la città  sembra deserta. Convinto che qualcuno abbia portato la ragazzina all’ospedale, vi si reca per sapere delle sue condizioni e lì comincia la sua avventura…

Silent Hill Origins Videogioco PSP

GAMEPLAY

Gli sviluppatori hanno, giustamente, deciso di utilizzare la stessa meccanica di gioco sfruttata su Playstation e che ha sempre dato buoni risultati: quadrato per correre, X per esaminare, R + X per sparare eccetera. Come in tutti gli episodi, sarà  presente un mondo normale e uno delle tenebre, al quale si potrà  accedere attraverso un qualsiasi specchio. Sarà  all’interno di questo mondo che dovremo svolgere le nostre missioni, sempre all’interno di questo mondo incontreremo creature raccapriccianti e mostruose. Prosperose infermiere deformi che cercando di addentarci saranno all’ordine del giorno.

Silent Hill Origins Videogioco PSP

Inizialmente potremo servirci solo di una chiave inglese per contrastarle. Man mano troveremo anche armi da fuoco. Potremo usare un’infinità  di oggetti come arma, tra questi i più buffi sono sicuramente i tostapane e l’albero da flebo. Dopo qualche colpo le nostre armi andranno in frantumi, a quel punto le opzioni sono 2: o troviamo un’altra arma, oppure ci tiriamo su le maniche e prendiamo i nemici a cazzotti sul grugno fino a farli secchi!

Silent Hill Origins Videogioco PSP

Novità  di questa versione, dato che nei precedenti capitoli i protagonisti non erano in grado di attaccare a mani nude. Da come tira pugni, sembra che Travis abbia fatto la sua buona dose di risse in qualche bar per camionisti. Attenti, però, molto spesso ci capiterà  di voltare le spalle ad un nemico che crediamo molto, per poi vedercelo saltare addosso quando meno ce lo aspettiamo. Particolarmente terrorizzante! Quindi ricordatevi bene di dare qualche altro colpo anche quando sono per terra, così per essere sicuri. Una prerogativa del gioco, è il fatto che non sarete costretti ad affrontare tutti i mostri che incontrerete, ma potrete scappare e seminarli.

Un difetto forse è il fatto che il gioco non si presti molto alla portabilità , ma più che altro, ad una serata in poltrona con le luci spente (i riflessi sono assicurati dato la poca luminosità  del titolo). Non è molto comodo giocare a Silent Hill in autobus o mentre si fa la fila alla posta: vi perdereste gran parte dei dettagli forniti dall’ottimo comparto audio. Peccato che l’avventura duri troppo poco. Cinque ore in tutto.

GRAFICA

Incredibile come gli sviluppatori siano stati in grado di portare una grafica così simile a quella della PS2, su una PSP. Ormai è chiaro che la portatile di casa Sony non ha nulla da invidiare alle consolle casalinghe grazie al suo potentissimo processore. Il gioco offre costantemente una grafica tipica di una pellicola cinematografica garantita anche, dalla granulosità  delle immagini (tipica di un vecchio film mal conservato) e dalle atmosfere ricreate. Effetti nebbia, uno splendido gioco di ombre vi garantiranno un’esperienza di gioco a dir poco spaventosa.

Il livello di dettaglio è piuttosto elevato rispetto a quanto siamo abituati a vedere su PSP. Alcuni mostri sono vecchie conoscenze delle edizioni passate, mentre altri sono stati disegnati a posta per l’occasione.

Silent Hill Origins Videogioco PSP

AUDIO

Il comparto audio ha sempre contraddistinto la serie per essere particolarmente terrorizzante e questa edizione per PSP non tradisce le aspettative. Akira Yamaoka ha fatto il solito lavoro magistrale creando delle musiche che a tratti creano una sensazione di angoscia. Oltre alle musiche anche tutti gli effetti sonori sono molto ben curati.

Silent Hill Origins Videogioco PSP

COMMENTO FINALE

Concludendo, Konami ci regala un vero e proprio gioiellino del suo genere. L’ennesimo capitolo di una saga che non smette di terrorizzarci nonostante abbia ormai quasi un decennio. Una lavorazione ed una cura quasi maniacale per i dettagli fanno di questo titolo una pietra miliare per il genere serviva horror portatile. Una trama avvincente, una grafica da urlo, mostri bruttissimi, legnate da orbi, sangue a fiumi, bambine bruciate, scene che vi faranno saltare in aria dalla paura.

Tutto questo è Silent Hill Origins. L’unico difetto imputabile al titolo, è forse, solo la scarsa longevità , ma per il resto si tratta senza ombra di dubbio di un titolo da avere a tutti i costi, a meno che non siate facilmente impressionabili o abbiate meno di 18 anni. In quel caso puntate su qualcos’altro.

Silent Hill Origins Videogioco PSP

VOTO: 9


Lascia un commento.

Bambine