Gioco di Società  Taboo Versione Bambini

Giochi di societa

autoredi data7 Marzo 2008 - 18:03 commentiNessun commento 10543 letture

Gioco di Società  Taboo Versione Bambini

Gioco di Società  Taboo Versione Bambini

La settimana scorsa sono stata con la mia figlia minore ad una festa di una sua compagna di classe….mentre i bambini erano in piena attività  l’animatore tira fuori un gioco di società  “Taboo” …ovviamente il mio primo pensiero è stato che le piccole pesti che giravano indisturbate per la casa non si sarebbe mai accomodate per rimanere fermi a giocare….ed invece i bambini addomesticati da questa fantastica scatola colorata si sono seduti ed hanno trascorso quasi due ore a giocare con la nostra lingua italiana. Per me è stato meraviglioso scoprire questo Flauto Magico che ipnotizza ragazzini scalmanati e chiacchierando con qualche altra mamma presente mi hanno rivelato che molte di loro già  conoscevano questo fantastico gioco in quanto usato anche in altre feste…

Giocare con Taboo è semplicissimo e risulta fin dall’inizio molto divertente, la prima fase prevede la suddivisione dei presenti in due strade e già  questo crea quell’elemento aggregante che trasmette allegria e fiducia in tutti i bambini…poi ogni squadra deve indovinare il maggior numero di parole nascoste nel tempo di una clessidra senza incappare nelle parole Taboo cioè quelle che non è possibile pronunciare per far capire ai compagni di squadra il termine segreto….ogni carta indovinata rappresenta un piccolo passo sul percorso che permetterà  ai nostri campioni di giungere alla vittoria….

Una profusione di risate ed ilarità  hanno inondato la stanza ed in breve tempo anche noi mamme ci siamo unite al gioco…..”Quel coso che fa quella cosa” prese dal panico, dalla fretta non sono mancate le frasi sconnesse ma è stato molto piacevole scoprire il feeling che questo gioco riesce ad instaurare nei partecipanti e la ricerca dei termini che indubbiamente arricchisce il lessico di tutti i giovani conoscitori della lingua italiana che si cimenteranno in questa sfida e la cosa più buffa è grazie a questo gioco si riscoprono le parole, la funzionalità  degli oggetti creando una nuova forma di espressione…

Fatto sta che Taboo ci ha conquistati e siamo state costrette ad acquistarlo ed ora la nostra casa è divenuto un Centro di Accoglienza per Giovani Giocatori di Taboo e non nascondo che spesso tutta la famiglia è coinvolta in avvincenti tornei all’insegna di tante genuine risate.

La scatola indica come inizio di utilizzo l’età  di 12 anni ma le mie figlie sono più piccole e ci giocano con passione e tenacia…non so!!!! Prodotto e distribuito dalla Hasbro lo consiglio a tutte le mamme: ottimo intrattenitore può trovare utilizzo anche come collante familiare per ritrovare quella atmosfera di gioia e complicità  in casa per una serata sfrenata a base lingua italiana per una sfida da gustare fino all’ultima parola.


Lascia un commento.

Bambine