Diablo 3: indiscrezioni

Diablo 3, un seguito atteso da tanti

Inutile nasconderlo troppo: Diablo da sempre è stato un gioco adorato da moltissimi videogiocatori proprio per le sue caratteristiche che lo hanno reso assolutamente unico. Non ci meravigliamo per nulla di una cosa del genere in quanto anche noi abbiamo iniziato questa bellissima esperienza ludica. In pratica in Diablo potrete creare un personaggio, in stile ovviamente RPG (Role Playing Game). Una volta terminata quella che in termini tecnici si chiama customizzazione, non vi resta che iniziare la vostra avventura e sta proprio lì la grandissima novità  di questo gioco che, benché abbia i suoi anni, risulta essere ancora un mondo ricco di sorprese e di esclusive.

Potrete, di fatti, scegliere di avventurarvi tutti da soli in una modalità  offline oppure di provare l’ebbrezza di essere accompagnati in una modalità  on line dai vostri amici e compagni. Nella modalità  offline potrete fare molta esperienza, imparare magie o tecniche di lotta varie e in seguito usarle tutte nella modalità  online. Diablo, comunque sia, fu costretto a rinnovarsi continuamente complice forse una modalità  offline la quale, nonostante la grandiosa bellezza, non brillava certo per longevità . A seconda della classe la si poteva terminare (perché al suo interno vi era una vera e propria storia) in pochissimo tempo, anche nel ordine di pochi giorni.

Nonostante questi difetti Diablo è sempre stato molto apprezzato dal grande pubblico tanto che vi è stato un seguito che però non è stato molto fortunato. In merito, però, possiamo dirvi che in questo periodo stanno circolando delle voci sempre più indiscrete secondo le quali i programmatori dei vecchi Diablo si siano di nuovo messi al opera per poter creare un nuovo e più emozionante Diablo e cioè Diablo 3. Per ora non sappiamo nulla, tranne che, ovviamente questo progetto sarà  curato dalla Blizzard, società  che si è fatta conoscere moltissimo dal grande pubblico grazie al fortunato World of Warcraft. Si è discusso nei forum anche sul tipo di grafica che si userà  per questo nuovo capitolo.

Voci sempre più insistenti sostengono che Diablo 3 non presenterà  alcun paesaggio isometrico e questo ci pare abbastanza ovvio dal momento che ormai i giochi in due dimensioni non li comprano più nessuno. Siccome poi abbiamo trovato qualche immagine di quello che teoricamente dovrebbe essere proprio Diablo 3 va da se che iniziamo a credere a questi rumor. Ovviamente vi sono stati dei detrattori di questa scelta. Noi, per quello che ci riguarda, non vediamo assolutamente nulla di male nel creare un gioco in tre dimensioni e non riusciamo francamente a comprendere come questa caratteristica possa in qualche modo inficiare con il corretto utilizzo di un videogioco di ruolo.

Certo è un po strano che alcune fonti sostengano che una inquadratura a volo di uccello sarebbe un po superata in un gioco di ruolo occidentale. Ovviamente se fosse fissa daremmo loro ragione, ma una telecamera libera che va anche a volo di uccello non è per nulla antidiluviana, anzi! Ci pare invece che faccia parte dello standard dei MMORPG di questo periodo e su questo credo che nessuno ci potrà  smentire mai. Ciò di cui però siamo perfettamente consapevoli (e su questo siamo sulla stessa linea di aria) è il fatto stesso che numerosi sono gli esempi di giochi di ruolo in tre dimensioni che raggiungono una notevole epicità  grazie allo studio approfondito ed attento dei fondali, in primis il bellissimo Old Republic.

Lascia un commento