Famicom Power Glove e Nintendo Wii Nunchuck: accostamento azzardato!

Novita Videogiochi

autoredi data26 Dicembre 2008 - 11:12 commentiNessun commento 2252 letture

Famicom Power Glove e Nintendo Wii Nunchuck: accostamento azzardato!

famicom_power_glove

In questi giorni in alcuni portali, è nata una discussione relativa alla nascita e allo sviluppo del Nintendo Wii Nunchuck (unito con il telecomando). Alcuni utenti hanno paragonato questa meraviglia dell alta tecnologia al Famicom Power Glove profetizzandone un grandioso insuccesso. Per quello che ci riuguarda, dal momento che abbiamo provato personalmente Nintendo Wii Nunchuck unito al telecomando possiamo dire la nostra senza contare che siamo della generazione anche del Famicom Power Glove e crediamo che siamo in grado di farne una analisi molto approfondita a riguardo. Per quello che ne possiamo sapere non vediamo alcuna analogia importante o comunque rilevante tra i due apparecchi. Per noi, dunque, si tratta di un accostamento azzardato.

Un accostamento azzardato messo lì, a nostro modesto avviso, solo per sminuire la grande rivoluzione del Nintendo Wii. Per prima cosa concentriamoci sul magico guanto del potere che avrebbe dovuto permettere al giocatore di fare delle cose eccezionali. Ci pare abbastanza chiaro che il Famicom Power Glove nasceva in un periodo, quale quello degli anni 80 nel quale era già  un miracolo poter giocare con un controller ad un titolo ad 8 bit. E naturale, dunque, che il pubblico non accolse di buon grado questo accessorio e questo per una semplicissima ragione: la utenza delle console non era ancora padrona del mezzo, non lo sapeva gestire, doveva ancora familiarizzare con esso e quindi aveva bisogno di una certa stabilità .

Stabilità  che solo un controller classico poteva dare. Inutile poi dire che la pubblicità  ingannevole del Power Glove era messa lì al solo scopo di tentare di bypassare queste incertezze, missione evidentemente fallita insieme al Virtual Boy, la console virtuale del Nintendo che permetteva di giocare nella realtà  virtuale. Adesso però le cose sono nettamente cambiate e ci pare a dir poco offensivo paragonare quell apparecchio al Nintendo Wii Nunchuck unito al telecomando. Sarebbe come dire che anche adesso Nintendo sta facendo pubblicità  ingannevole quando invece il prodotto che ci mostra è praticamente quello che riceviamo a casa con le medesime caratteristiche e funzioni.

Adesso il giocatore medio sa usare bene il controller tradizionale e anche tutte quante le console. Il nuovo giocatore è alla ricerca di emozioni, è alla ricerca di un nuovo livello di integrazione con il titolo che non si fermi alla sola vibrazione del controller, ed è proprio per questo che siamo certi… Nintendo Wii Nunchuck si rivedrà  anche nella prossima generazione, sicuramente di molto potenziato. Certo: si tratta di un oggetto che da ancora un certo sbandamento, però è bello vedere quanti tipi di Nintendo Wii Nunchuck esistono in commercio: si va dalla spada di Link, alla sua balestra in Zelda Twilight Princess per poi passare al simpatico volante per Super Mario Kart. Cerchiamo, dunque, di non esagerare con le analogie.


Lascia un commento.

Bambine