Nintendo DS e la speciale scheda WiFi

Il ritorno di una scheda WiFi per Nintendo DS dimenticata da tempo

Forse non tutti lo sanno, ma la vecchia versione del Nintendo DS, quella fat, tanto per intendersi, non era in alcun modo in grado di poter gestire in maniera efficente la funzione Wi Fi tanto nota ed apprezzata nel Nintendo DS Lite dove sempre più frequentemente escono giochi di ogni genere che permettono la sfida a distanza (vi basti pensare, ad esempio, al bellissimo Phantasy Star che sta per uscire in Giapponese dove ci si può connettere con tutto il mondo e affrontare delle vere e proprie avventure on line senza spendere nemmeno un centesimo di più ed in maniera del tutto legale, per giunta!).

Inutile dire, dunque, che la funzione Wi Fi permette di potersi connettere a una rete senza fili e sfruttare quindi il collegamento di una certa postazione. Qui in Italia i così detti Hot Spot non sono molti per cui l unica soluzione per giocare in questo modo è installarsi una bella scheda di rete sul proprio PC e darsi alla pazza gioia, proprio come abbiamo fatto noi. Tornando al discorso che ci riguarda, tempo fa la società  aveva annunciato che per ovviare a questo spinoso problema sarebbe stata rilasciata una scheda Wi Fi (quella nella foto, tanto per capirsi) che si sarebbe collegata direttamente alla console.

In seguito uscì il Nintendo DS Lite che aveva al suo interno una scheda potenziata
e perfettamente integrata per cui non se ne fece praticamente più nulla. A questo punto qualcuno potrebbe giustamente chiedersi come mai, alla luce di tutto ciò lo staff di Giocattoleria sta ancora parlando di questa scheda esterna. La ragione è molto semplice in realtà : pochi giorni fa abbiamo appurato da un prestigioso sito di informazioni e di novità  sul mondo dei videogiochi di origine americana chiamato Skyblog che la Nintendo vuole rilanciare ancora una volta sul mercato questa scheda Wi Fi.

Perché lanciare una scheda Wi Fi se il nostro amato Nintendo DS Lite ha già  la rete integrata? La società  risponde a tono sostenendo che tale scheda dovrebbe poter potenziare ancora di più tale funzione grazie alla capacità  straordinaria di collegarsi al anche al PC ed essere riconosciuto come periferica mobile. Forse sono in progetto ulteriori videogiochi che sfruttano tale connettività , ma a questo punto le domande che ci sorgono spontanee sono: quanto costerà  questo oggetto, varrà  la pena acquistarlo per un paio di titoli e in pratica quale saranno le differenze con il vecchio servizio? Solo il tempo ci aiuterà  a capire meglio ciò che ci attende. Noi intanto impazientemente non vediamo l ora che esca!

Lascia un commento