Sony PSP: Homebrew rivoluzionari e legali!

Novita Videogiochi

autoredi data16 Ottobre 2008 - 08:10 commentiNessun commento 1252 letture

Sony PSP: Homebrew rivoluzionari e legali!

Uno degli homebrew pi

Dopo la sensazionale notizia legata alla uscita del sistema operativo Linux
emulato su Sony PSP ecco che dal solito sito di smanettoni che si chiama PSP Hacks, ce ne arriva una altra che permetterebbe di usare la nostra console preferita in un modo mai visto prima! Ma andiamo con ordine, come al solito. Se in un primo momentio non sapevamo che cosa dire circa questa novità  adesso ci siamo informati per bene e sappiamo che cosa attenderci da questa homebrew che sicuramente si presta a più grandi rivoluzioni rispetto a quella con il sistema operativo di Linux che, diciamocelo, lascia un po il tempo che trova.

Proprio per evitare lo stordimento generale, il sito di appassionati programmatori ha rilasciato una demo eseguibile direttamente dalla nostra console che, udite udite… dovrebbe fungere anche senza un custom firmware e cioè un firmware non ufficiale che, se usato con giochi non originali potrebbe benissimo diventare illegale! Insomma, noi non ce lo siamo fatti ripetere due volte e abbiamo subito scaricato questo fantasmagorico exe che si è lanciato senza alcun problema. Certo: siamo ben lontani dalla perfezione, ma diciamo che i programmatori hanno fatto un ottimo lavoro.

E per chi non lo sapesse: gli homebrew sono dei programmi del tutto amatoriali che hanno molteplici funzioni, ma che spesso e volentieri sono stand alone e cioè hanno una unica funzione o applicazione. La rivoluzione di questo homebrew che non ha ancora un nome, invece, è quella di creare una sorta di mini sistema operativo esclusivo per Sony PSP che fa da veicolo a moltissime altre funzioni e software amatoriali. La base permetterebbe certamente una più rapida ed immediata programmazione e scrittura dei codici necessari per far partire e realizzare tali programmi.

Se questo poi non vi dovesse bastare sappiate che tale homebrew è facilissimo da installare in quanto è necessario inserirlo nella memory stick e lanciarlo: il resto lo farà  da sè. I programmatori per ora hanno fatto un mucchio di promesse che non sappiamo bene se manterranno, ma vogliamo crederci assolutamente. In particolare hanno sostenuto di voler creare un parco di divertimenti virtuali che permetterebbe alla nostra cara Sony PSP di diventare un apparecchio capace di fare un po di tutto: da scrivere messaggi, a rispondere alle email al giocare alle vecchie glorie old style. Cosa volete di più?


Lascia un commento.

Bambine