World of Warcraft: mondo in continua crescita

La locandina del mondo di Azeroth

Proprio mentre stavamo parlando della patch relativa ai Battle Ground di World of Warcraft ecco che ci arriva una notizia che in tutta franchezza ci aspettavamo: pare che Azeroth sia il mondo virtuale in assoluto più frequentato al mondo e per questa ragione la software house di questo grandioso capolavoro sta festeggiando. Abbiamo scritto che non ci stupiamo di questo fatto semplicemente perché World of Warcraft ha sempre goduto di grandissimo successo, ma adesso che il suo stesso sistema PVP oriented è stato confermato e plasmato nel Battle Ground Systsm in un certo qual modo possiamo finalmente dire che questo MMORPG sia stato completato al cento per cento.

Adesso, di fatti, i popoli facenti parte dell Orda e dell Alleanza potranno darsele di santa ragione in vere e proprie arene altamente caratterizzate con numerose particolarità  tutte da scoprire. Per i neofiti di questo genere e di tale gioco, vi basti sapere che la Alleanza è una fazione composta da personaggi umanoidi e che teoricamente dovrebbe rappresentare l ordine, ma il bello di World of Warcraft è che se vorrete potrete anche vestire i panni dei cattivi di turno che si riuniranno, invece nell Orda dove dentro ci staranno nani, orchi e temibili mostri umanoidi.

Insomma, World of Warcraft ha sempre avuto le carte in regola per diventare un grosso successo e quindi per noi non è certo un fulmine a ciel sereno il fatto che Azeroth (così si chiama il mondo vastissimo di questo MMORPG colosso) sia adesso tremendamente popolato. Alcuni si lamentano delle troppe persone, ma noi sosteniamo che è proprio con gli utenti che si fa un gioco bello come questo qui. Grazie a questo straordinario successo, comunque sia, si sta già  iniziando a parlare di una possibile trasposizione di World of Warcraft per Xbox 360.

Al fine di non creare vane speranze, vi diciamo subito che per adesso questa è più una notizia rumor che una notizia vera e propria. Purtroppo, di fatti, non sono arrivate alcune conferme e secondo il nostro modesto avviso la conferma definitiva non arriverà  mai perché la Blizzard, parliamoci chiaro, può vivere perfettamente senza l aiuto della Microsoft. Oltre a questo ci terremmo a specificare che a nostro modesto avviso World of Warcraft non sarebbe arrivato così in alto se la software house non avesse investito così tanti soldi in campagne epiche di pubblicità  e di diffusione della informazione.

Lascia un commento