Tutto sul gioco per consolle: Tekken 6 Bloodline Rebellion, una nuova versione del precedente Tekken 6 con nuovi personaggi e nuove abilità  …

Videogiochi Pc/Console

autoredi data4 Febbraio 2009 - 18:02 commentiNessun commento 2928 letture

Tekken 6 Bloodline Rebellion

tekken-6

Sviluppato dalla Namco e distribuito in demo a partire dal 18 Dicembre 2008 esclusivamente per le due consolle di punta, quali Play Station 3 e X Box 360, Tekken 6 Bloodline Rebellion è la fresca novità  di questo inizio 2009, che sta già  appassionando migliaia di suoi estimatori e non, in quanto il nuovo titolo promette veri e propri sfracelli sia sul mercato che (ovviamente trattandosi di un Tekken) sul ring.

Giunto cosi alla sua sesta versione, il Bloodline Rebellion è in verità  l’aggiornamento della versione base detta semplicemente Tekken 6 in quanto questa presentava diversi piccoli “bug” che sono stati corretti in corsa prima che il gioco fosse immesso sul mercato; da qui l’idea di associare al nome una sigla particolare.

La storia, prosegue quello che è stato il finale del quinto capitolo, ovvero la scomparsa di Heihachi Mishima e la conseguente vittoria di suo nipote Jin, il quale tentò di conquistare il mondo mediante l’utilizzo della speciale Tekken Force, arrivando a dichiarare la Mishima Zaibatsu una nazione a se stante, anche per via della crisi in cui gravavano gli altri stati. In seguito, inaspettatamente, venne proclamato un nuovo torneo (il Sesto appunto) grazie al comune interesse generale: tra le tante teste presenti nella decisione, c’era infatti chi voleva arricchirsi, chi farsi conoscere e che attuare la propria vendetta.

Ed eccoci quindi a parlare di Tekken Bloodline Rebellion, la nuova versione che include due nuovi personaggi: la cyborg Alisa Boskonovitch, dotata di ali e altre innovazioni tecniche sul proprio corpo, che proporranno la figlia robot del dottor Boskonovitch come uno dei personaggi più particolari del gioco. L’altro avatar sarà  Lars Alexanderson, presentato come sconosciuto discendente di Heihachi Mishima, sulla cui storia si sa poco e niente.

Il gioco è stato inoltre implementato con un nuovo e molto più ampio (se paragonato alle precedenti versioni) sistema di personalizzazione di opzioni e nuovi oggetti utilizzabili, che tuttavia i fan più sfegatati hanno già  potuto aver modo di apprezzare mediante la visualizzazione online del trailer, disponibile da qualche settimana prima rispetto all’uscita sul mercato del gioco.

tekken-6-2

Dalla sua prima uscita nella serie Tekken, il gioco include stavolta il più alto numero di personaggi utilizzabili, grazie all’utilizzo di tutti o quasi i caratteri presenti nelle precedenti versioni, più i due sopra descritti. Il sistema di gioco invece è molto simile alla versione precedente, sebbene siano state apportate alcune piccole migliorie a livello grafico e gestionale che permettono a noi utenti una migliore interazione col nostro personaggio, comandandolo stavolta più intuitivamente in ogni sua mossa, fattore importante questo poiché in questa versione, ogni personaggio sarà  dotato di una propria speciale abilità  “item move” basata sull’utilizzo di un determinato oggetto.

E’ stata inserita per la prima volta la modalità  Rabbia, che ci consentirà  di sferrare attacchi sempre più forti qualora perdessimo energia e cercassimo una reazione d’orgoglio più decisa. Aumentato il numero di zone nelle quali combattere: saranno ben 19 gli stage lungo i quali alternare le nostre fortune e mandare a tappeto tutti coloro i quali ostacoleranno il nostro cammino.

Apprezzata infine la possibilità  di creare dal nulla veri e propri personaggi nostrani, i quali andranno ad inserirsi fra le decine di combattenti presenti di base, e renderanno le nostre partite uniche e molto più coinvolgenti rispetto alle altre edizioni. Attesa spasmodica, ma che si preannuncia sarà  ben ripagata.


Lascia un commento.

Bambine