Icebreaker PC

Videogioco PC

autoredi data6 Marzo 2008 - 13:03 commentiNessun commento 1720 letture

Icebreaker PC

Icebreaker PC

Tra la metà  e la fine degli Anni ’90 la società  inglese DID si distinse per la realizzazione di una serie di simulatori di volo di primissima qualità . Titoli come Eurofighter 2000 e Total Air War spiccavano dalla massa per la splendida grafica, la giocabilità  realistica seppure immediata, e pennellate di gran classe (come la presenza di una campagna dinamica e l’ottima ricostruzione delle comunicazioni di volo in parlato digitalizzato). Poi accadde qualcosa, e la DID scomparve dalla scena, lasciando dietro di sé molti cuori infranti – e un gioco completo a metà . Quel titolo rappresentava la generazione successiva della serie Eurofighter, e di essa Eurofighter Typhoon era l’unico rappresentante rimasto.

Icebreaker, che atterra tardivamente sui nostri computer, non rappresenta né un’espansione né una significativa evoluzione di Typhoon. Più correttamente, si potrebbe affermare che si è di fronte a una versione del gioco pensata per essere pubblicata in quei paesi europei non ancora raggiunti dalla distribuzione dell’originale. Per scusarsi del ritardo, Rage ha così “rimpolpato” l’offerta, inserendo nel CD una seconda campagna che si accompagna all’originale (l’Operation Icebreaker, appunto), e la guida strategica al gioco in formato PDF (in inglese come il resto del gioco). Nell’originale Typhoon indossavamo i panni di un pilota del moderno caccia Eurofighter, impegnato a difendere l’Islanda dall’invasione di una risorta minaccia russa. In Icebreaker, la situazione si capovolge: l’isola è stata ormai completamente occupata, e il nostro compito è quello di guidarne la riconquista colpendo da portaerei dislocate al largo.

Icebreaker PC

La versione aggiornata del gioco è tutta qui, in verità  non presenta nulla che non avrebbe potuto essere aggiunto all’originale attraverso una patch. In sé, il titolo presenta la stessa identica giocabilità  di Typhoon, una simulazione molto semplice dell’Eurofighter, a metà  tra il realismo di Total Air War e titoli più giocosi, caratterizzata da una componente RPG, che ci vede gestire le azioni dei membri della nostra squadriglia (ognuno dotato di una personalità  e di abilità  di combattimento particolari). In definitiva, se già  abbiamo giocato a Typhoon, non c’è davvero nulla che consigli l’acquisto di Icebreaker. Se, invece, siamo nuovi a questo simulatore, allora ci troviamo di fronte a un titolo semplice, giocabile, dalla grafica accettabile, sorretto da una buona trama e dalla presenza di compagni di squadriglia ben caratterizzati.

àˆ un simulatore di volo per chi non vuole affrontare la complessità  di Falcon 4.0 o è curioso di vivere una situazione da tecno-thriller, senza dover imparare per forza a memoria manuali di centinaia di pagine. Se questo è quanto cerchiamo, Icebreaker potrebbe ricavarsi una nicchia sui nostri dischi fissi.


Lascia un commento.

Bambine