Recensione gioco per PC: Medal Of Honor: Allied Assault, il vostro coraggio e la vostra lealtà , per portare la squadra in salvo e liberare il Pacifico.

Videogioco PC

autoredi data19 Gennaio 2009 - 21:01 commentiNessun commento 1845 letture

Medal Of Honor: Allied Assault

aassault

Anno 1942, l’Europa è un pentolone bollente, con battaglie e scontri feroci per placare il folle invasore nazista che sta cercando di estendere i suoi confini in ogni dove; come aiuto nelle operazioni di copertura, il vostro compito sarà  quello di indebolire le forze tedesche, distruggendo le parti fondamentali al prosieguo della loro assurda avanzata. Per cui, fuori tutti gli obiettivi sensibili: zone di comunicazione, ponti radio, veicoli supplementari e, immancabile in un conflitto, fate fuori quanti più soldati potete, al fine di causare grosse perdite e un notevole indebolimento alle truppe Hitleriane.

Per fare questo, a seconda delle missioni, potremo servirci di armi semplici, quali fucili e pistole oppure, alle volte avremo bisogno di una precisa e potente carica di esplosivo, per far saltare in aria interi depositi di munizioni o carri armati parcheggiati e incustoditi. La bellezza di questo gioco, sta certamente nel fatto che per la prima volta in assoluto, in relazione ad un gioco di guerra, vengono messe in evidenza qualità  del giocatore quali il coraggio, la lealtà  verso i propri compagni, la possibilità  di dare ordini e allo stesso tempo riceverne, interagendo con l’ambiente che ci circonda in assoluta completezza.

Potremo infatti chiamare aiuto qualora venissimo centrati da un proiettile vagante o una qualsiasi granata / mina esplosa più o meno accidentalmente! Un bell’urlo “Doc” ed ecco che il vostro compagno e dottore di turno arriverà  a soccorrervi, iniettandovi una dose di morfina o incerottandovi a dovere, ricordandovi infine le possibilità  di cura rimaste a sua e a vostra disposizione.

Assicuratevi quindi di chiamare le cure solo quando ne avrete effettivo bisogno, in quanto i tre tentativi di medicazione non saranno incrementabili con bonus da raccogliere lungo il percorso ne con altre modalità  aggiuntive, quindi, una volta esaurite, dovrete contare solamente sulla vostra abilità  e sperare che i nemici siano imprecisi o non vi vedano; è piuttosto triste infatti quando, moribondi, chiamere aiuto e il vostro collega vi risponderà  “sono rimasto a secco Tom, non posso soccorrerti!”, lasciandovi morire sul campo.

aassault-1

Il gioco si distingue quindi anche per un immediato ambientamento del giocatore, grazie a dei comandi tramite tastiera che, pur essendo molto numerosi, sono ben distribuiti e facilmente memorazzibili o per l’iniziale dell’azione associata al tasto, o per naturale abitudine e inclinazione ai giochi E A, da sempre leader nella realizzazione di titoli che monopolizzano il mercato. Detto della grafica, della giocabilità , non possiamo trascurare un’altra parte molto curata e apprezzata di questo gioco: il suono!

I tecnici hanno investio ingenti risorse per assicurarci un audio che differisse dalle solite fucilate o dagli “ouch” dei militari colpiti: finalmente, l’esperienza di gioco sarà  effettivamente realistica, grazie oltre che all’interazione con i propri compagni, anche a degli scambi di battute mai banali, con toni di voce differenti da soldato a soldato.

Piccoli e grandi dettagli che permettono di immergerci totalmente nella battaglia. Tuttavia, dovendo cercare il pelo nell’uovo, e volendo quindi trovare un lato negativo ad Allied Assault, possiamo dire che l’effetto del sangue che si sparge una votla colpiti non è proprio dei migliori, ma anzi da un senso d’incompletezza che, se paragonato a tutta la bellezza del titolo, lascia piuttosto a desiderare, essendo un aspetto importante dei combattimenti. Nessuno è perfetto, per cui, promozione a pieni voti per un game che vi farà  senz’altro divertire.


Lascia un commento.

Bambine