Gioco per Playstation 3: FINAL FANTASY XII, l’ennesima edizione di questa fortunatissima serie

Giochi Ps3

autoredi data20 Dicembre 2008 - 17:12 commentiNessun commento 3399 letture

FINAL FANTASY XII

ff-xii

Cancellata la classica storia d’amore a cui ci hanno abituato i precedenti, prende il posto la classica storia fantasy medievale fatta di oppressioni e invasioni. Muovendoci in quel mondo liberamente solcando suoli tra cui i due imperi portanti quello di Dalmasca e di Arcadia, il nostro giovane biondino di nome Vaan conoscendo esseri umani e non nel suo viaggio formerà una compagnia per arrivare alla soluzione finale, ridare la pace ponendo fine alle ostilità fra i due regni.

L’ambientazione è collocata nel mondo di Ivalice in un epoca non del tutto chiara, esplorando i vari scenari e ricercando oggetti particolari si adempiono alcuni compiti ma è il sistema di battaglia che ha caratterizzato questi titoli rendendoli spettacolari per la loro grafica cinematografica, anche se per Playstation 2, gli sviluppatori del gioco hanno fatto di nuovo un ottimo lavoro. Gli incontri con i mostri e i nemici non sono più casuali ma sono subito visibili così che il giocatore può scegliere di battersi con essi, sentendosi pronto avendo raggiunto un esperienza e un livello adeguato oppure no.

Tra l’esplorazione e la battaglia non ci sono transizioni, né per quanto riguarda le immagini, né per la musica. Il giocatore può scegliere a sua discrezione il personaggio da controllare tra i tre che costituiscono la squadra (in qualche missione si è in quattro ma il quarto personaggio è controllato dal computer) oppure può scegliere di controllare tutti e tre i personaggi facendogli compiere le azioni quando arriva il singolo turno di ogniuno.

I comandi vantano anche la possibilità di fare magie con diversa efficacia e utilità: dal riprendere punti salute e rimozione del cambiamento dello stato nocivo, all’attacco (elementali, cambiamento dello stato dell’avversario, risucchio di una parte della vita dell’avversario e colui o colei che ha lanciato quella magia la riceverà) e quella delle evocazioni, sempre presenti in tutti i Final Fantasy.
Gli Esper, creature sconfitte in battaglia e alleate prenderanno il posto dei compagni dell’evocatore per un tempo limitato, se non sarà sconfitto, sferrerà il suo attacco più potente prima di andarsene.

Sarò antico ma il miglior Final Fantasy è stato VIII per la storia d’amore fra quei due personaggi indimenticabili e per la soddisfazione di salvare quella ragazza dopo quattro CD, niente da togliere all’ultimo sicuramente migliore in qualità, colonna sonora ed effetti sorprendenti, trama avvincente che fanno di questo gioco di ruolo un’altra soddisfazione nel giocarci per chi non ha abbandonato la serie o per chi si avvicina per la prima volta.


Lascia un commento.

Bambine

ffff