Castlevania: Curse of Darkness – indiscrezioni

Novita Videogiochi

autoredi data22 Luglio 2008 - 17:07 commentiNessun commento 1215 letture

Castlevania: Curse of Darkness – indiscrezioni

L

La Konami è davvero un’azienda leader nel settore dell’intrattenimento. Questa società  è riuscita a creare e a dare vita a numerosi videogiochi di vario genere tra i quali, ad esempio, la saga di Suikoden. Se, però, dovessimo specificare quale che sia la serie in assoluto più famosa, rinomata e popolare tra tutte quelle di Konami non potremmo che rispondere con una sola parola e cioè Castlevania, un titolo davvero splendido che è da sempre stato sinonimo di grande originalità , stile e qualità . Non nascondiamo, poi, che noi stessi siamo dei grandi fan di questa saga.

Castlevania si è da sempre proposto come un gioco di azione che però ha qualche elemento del gioco di ruolo e nel quale voi sostanzialmente dovrete guidare un personaggio in eterno conflitto con i poteri oscuri dei vampiri. Più nello specifico l’articolo di oggi vorrebbe darvi alcune indiscrezioni circa Castlevania: Curse of Darkness, l’ultimo titolo che uscirà  di questa serie per quanto riguarda il mondo vasto e variopinto della Play Station 2.

Pare che in questo Castlevania: Curse of Darkness vi saranno alcune grosse novità  e la cosa non può farci che piacere. Alcuni hanno sostenuto che tali novità  erano praticamente obbligatorie in quanto il prequel Castlevania: Lament of Innocence non era stato affatto godibile. Per quello che ci riguarda, invece, lo abbiamo trovato molto buono, anche se non ai livelli di un Castlevania “medio”, ma non è questo il punto. Il punto è che in questo nuovo gioco ci saranno tantissimi elementi in più legati al mondo dei giochi di ruolo, sinonimo questo che il genere sta diventando sempre più popolare anche in Occidente.

Per quello che concerne la grafica Castlevania: Curse of Darkness si assesta di già  (da quel poco che abbiamo visto sino ad ora) su livelli buoni, ma il margine di miglioramento è altissimo. Nonostante le rivoluzioni grafiche con tanto di mondo in tre dimensioni, la Konami ha comunque fatto un notevole sforzo per permettere al giocatore di restare bene incollato alla sedia inserendo numerosi elementi tratti dalle vecchie serie che fanno molto “retrò”. Alcuni sostengono che Castlevania: Curse of Darkness sarà  un degno erede di Castlevania: Simphony of the Night, il più grande capolavoro di Castlevania. Noi per adesso vogliamo andarci con i piedi di piombo e avere grande riserbo su questa stessa affermazione.


Lascia un commento.

Bambine