Gemelli diversi il videogame

Novita Videogiochi

autoredi data23 Settembre 2008 - 17:09 commentiNessun commento 1124 letture

Gemelli diversi il videogame

I gemelli diversi impegnati in una sfida 100% videoulica!

Eravamo stati molto duri allora di fronte al videogioco di Lorella Cuccarini e quello del rap americano che aveva tentato di salvarsi dal baratro del dimenticatoio facendo uscire un titolo digitale chiamato 50 cents e lo saremo anche in questa occasione, crediamo. Da poco ci è giunta la notizia dalla redazione che i gemelli diversi, nota band italiana rapper, ha intenzione di intraprendere la medesima strada di questi artisti in declino per avvicinarsi, a detta loro, ancora di più, al pubblico giovanile. Siamo ancora molto dubbiosi circa la effettiva bontà  di questo titolo, ma gli concediamo ancora il beneficio del dubbio.

Ciò che sappiamo di sicuro è che tale videogioco, presumibilmente non molto lungo e dal titolo ancora da definire, verrà  lanciato niente di meno che assieme al nuovo disco del gruppo quindi per certi versi speriamo che il prezzo sia contenuto. Per quello che concerne, invece, la tipologia del videogioco, pare che saremo di fronte ad una specie di GTA (Grand Theft Auto) all italiana dove dovremo un po vestire i panni di un potenziale criminale atto a creare squilibri e disordini un po in tutta quanta la città , città  che, per inciso, sarà  la bella Milano (già  immaginiamo le facce che faranno i giovani videogiocatori milanesi).

Per quello che concerne la trama, ammesso e presupposto che ve ne sia una, pare che il giocatore dovrà  vestire i panni, a turno, di uno dei quattro rapper che dovrà  risolvere un determinato caso. Per quello che concerne il supporto sul quale il videogioco verrà  sviluppato, se in un primo momento pensavamo tutti che sarebbe stato distribuito per computer, poi abbiamo avuto la smentita: il videogioco dei gemelli diversi uscirà  sia per Sony Playstation 2 che per Sony PSP (anche se in questo caso attendiamo ancora delle conferme). Inutile dire che la cosa non può che farci piacere perché così eviterà  a priori problemi di conversione e di adattamento ai vari computer.

Altre voci indiscrete ci dicono che il gruppo sta realizzando tutto da solo la colonna sonora
del videogioco le cui tracce forse si potranno trovare anche sulla stessa compilation. In più i quattro artisti sono già  alla fase di doppiaggio dei loro stessi alter ego digitali. La produzione pare abbia anche assoldato cantanti stranieri per alcuni brani speciali (forse la sigla di chiusura?). Ci chiediamo, però, se tutto questo possa bastare. Anziché focalizzare la nostra attenzione sulla musica si dovrebbe pensare alla grafica e magari adoperare le risorse nostrane per realizzare un videogioco originale al 100%.


Lascia un commento.

Bambine