3.3 Cronistoria del Mondo – Oblivion PC

Videogiochi Pc/Console

autoredi Rauldata16 Novembre 2007 - 18:11 commenti8 commenti 4967 letture

Oblivion PC
The Elder Scrolls IV

PARTE TERZA:
“Alla Guerra!”

Oblivion PC The Elder Scrolls IV

3. “Cronistoria del Mondo,
le Ere di Tamriel”

Antica quanto il Mondo, Cyrodiil rappresenta la culla di nascita per ben tre imperi, tanto da esserle stato affibbiato nel tempo l’appellativo di Provincia Imperiale. Lussureggiante di rigogliose foreste, coperta di ampie distese e solcata da limpide acque, costituisce il nucleo politico vitale del democratico governo diplomatico e della pacifica convivenza globale. Secondo quanto narrato da un’antica leggenda che affonda le sue radici fin quasi agli albori del Regno di Tamriel, la storia del continente di Cyrodiil, fino ad allora obliato nelle ancestrali nebbie del tempo, ha inizio con l’avvento dei Sommi, gli Ayleid, primi fra tutti gli Aldmer, gli Elfi Supremi.

Costoro, antichi quanto il Creato e potenti come dèi, insediatisi nelle vaste aule di Tamriel, si trasferirono solo molto più in là , durante la Prima Era del Mondo, dalle coste delle isole della regione di Summerset alle più ampie pianure centrali di Cyrodiil, allora dominate, secondo il mito, da bestiali mostruosità  informi e abbandonate completamente al loro destino. Il fato volle però che, dopo la venuta degli Ayleid, questi si coalizzassero in una società  regale, si organizzassero in un impero splendente e dessero vita ad una civiltà  dorata, illuminata dalla saggezza e irradiata di incommensurabile potenza. Col tempo gli antichi Aldmer ne accrebbero i fasti, finché lo splendore dell’Impero non giunse al suo massimo acme.

Loro popolo, assoggettato con la forza e schiavizzato in virtù del loro potere, furono le antiche genti della stirpe dei Nedic, coloni umani delle terre di Skyrim e infaticabili servi posti sotto il vigile controllo e il comando totale dei signori elfici, il cui esercizio imperiale era svolto nei giganteschi, inaccessibili meandri della leggendaria Torre d’Oro Bianco. Ma, si sa, raggiunto il massimo vertice della gloria e della potenza, rimane solo una questione di tempo l’inesorabile, triste, pronosticato declino! Causa dell’immancabile crisi e del conseguente crollo dell’Impero fu l’inevitabile ribellione degli uomini alla violenta repressione attuata sistematicamente dai loro padroni elfici.

I signori Ayleid videro i loro valorosi eserciti decimati uno ad uno dalle folte schiere dei ribelli Nedic, e il sangue scorse copioso sulle terre immacolate di Cyrodiil e le battaglie campali continuarono furiose a mietere vittime e a straziare cruenti la regione già  martoriata da pene funeste. Innumerevoli furono le lacrime versate e inenarrabili le atrocità  commesse, fin quando tutto ebbe termine. Condotti alla guerra e guidati alla vittoria nell’anno 243 da Alessia, la Regina Schiava del popolo degli uomini, le tribù Nedic sterminarono i loro signori Aldmer, incoronandosi di fatto come successori ed eredi dell’Impero.

Così nacque, dopo quasi tre secoli di forzata schiavitù e di incondizionata sudditanza agli Elfi, l’Impero degli Uomini nella regione di Cyrodiil. Da allora la popolazione cyrodilica fu individuata e conosciuta sotto il nome comune di Imperiali. Essi riunificarono sotto una sola bandiera le alleanze occidentali delle Highland Coloviane con le casate orientali della Valle di Nibenay, riunendone le genti sotto l’unica potestà  sovrana del continente. L’Impero Cyrodilico conobbe lunghi anni di prosperità  durante i molti fruttuosi secoli di crescita. Oltre due millenni durò incontrastato il fulgore del suo sviluppo, fino a quando, sventata ripetutamente, più e più volte, la minaccia di un’invasione delle genti Akavire, le continue incursioni del Nemico diedero adito ad una rivoluzione geopolitica del territorio, ad un repentino stravolgimento del Regno e ad una spartizione indiscriminata del potere.

Fortunatamente per gli Uomini, il Secondo Impero non cadde nella stessa rovina in cui era precipitato in passato l’antico dominio dei signori Ayleid, ma miracolosamente scampò alla fine con l’insediamento al trono di Cyrodiil di una nuova dinastia di Imperiali, il cui capostipite e capitano supremo era l’Imperatore Reman I. Per sua ferrea volontà  e sotto il suo glorioso regno, una ad una caddero e furono incorporate nell’Impero le regioni cyrodiliche estreme, le cui stirpi e i cui popoli vennero letteralmente spazzati via come foglie morte al vento d’autunno. La conquista espansionistica perdurò per molto, prima che il discendente diretto alla linea reale, l’Imperatore Reman III, venisse barbaramente assassinato a tradimento, accompagnato nella morte dal giovane figlio ed erede al trono Juilek.

Ultimo evento della Guerra degli Ottant’Anni, sancisce definitivamente l’epilogo della Prima Era e l’incipit della Seconda. L’impossibilità  di restaurare lo splendore millenario dell’Antico Impero, condusse questultimo sull’orlo del baratro, pencolante inerme al di sopra del precipizio nel quale sarebbe poi inesorabilmente caduto. L’estremo tentativo di porre rimedio alle spaventose falle aperte nella gestione del potere venne messo in atto dal paziente, prodigo e provvido governo dei Potentati Akaviri, sotto i quali gli incessanti sforzi dell’insperata riparazione ebbero riscontro positivo nell’organizzazione imperiale e fra le gerarchie militari.

Tuttavia, ciò non bastò: l’Impero decadde ben presto in rovina, sfaldandosi irreparabilmente e accartocciandosi morente su se stesso. Da moribondo che era, il suo collaudato sistema civile finì per perire, chiudendo in tal modo la parentesi storica aperta millenni prima. Quando, nell’anno 430 della Seconda Era, l’ultimo Potentato morì anch’esso assassinato, fu allora chiaro a tutti che lunghi anni di grigiore, abbandono ed oblio sarebbero stati prossimi a venire. L’enorme disordine partorito dall’oscurità  in cui sprofondò il Mondo, fu arginato solo con l’ascesa al potere di un nuovo impero, il terzo, che andava erigendosi sulle monumentali rovine Ayleid, all’ombra dei bui palazzi imperiali. Sotto il tenace comando dell’Imperatore Tiber Septim, città  e villaggi furono ripopolati, strade e sentieri ammodernati, terreni e campagne resi fertili, fattorie e granai rimessi in sesto, mercati e commerci riavviati…

Nonostante i successivi periodi di crisi, le carestie e le pestilenze, gli intrighi e le guerre, i complotti e i tradimenti, gli assassinii e le vendette, le fondamenta dello splendore nel continente di Tamriel e, in particolar modo, nella regione di Cyrodiil non furono mai più pericolosamente minate. La potenza raggiunta fu tale e tanta da non arrischiare mai più le sorti dell’Impero, quantunque i conflitti posteriori, come la Guerra del Diamante Rosso e il Simulacrum Imperiale, avessero apportato panico, malattia e morte fra le numerose popolazioni. Il lungo e nobile regno dell’Imperatore Tiber Septim, il più grande e potente che le Ere ricordino, si espanse al dominio dell’intero continente. Tutta Tamriel egli possedette per ben 38 anni, prima che sopraggiungesse la morte e con essa la definitiva consacrazione d’immortalità  data ai posteri. I successivi imperatori, come Pelagius, nipote dello stesso Tiber Septim, Uriel Septim III, Pelagius III ed Uriel Septim VII, non ebbero altro da fare se non consolidare lo status quo. Speciale menzione merita l’ultimo! Perché, dopo l’ennesimo assassinio, di cui stavolta è vittima l’Imperatore Uriel Septim VII assieme ai suoi tre figli e successori alla corona imperiale, ad opera della setta occulta conosciuta col nome di “Mitica Alba”, adoratrice fedele del Male incarnato nella suprema divinità  infernale di Oblivion, l’Oscuro Signore Mehrunes Dagon, toccherà  proprio a voi prendere in mano le redini del destino del Mondo per cercare di condurlo ancora una volta alla salvezza, evitando che l’ultima scintilla di speranza rimasta si spenga nell’oscurità  della notte strozzata dal vento, che gli ultimi disperati richiami alla sopravvivenza del genere umano non riecheggino invano nel vuoto, che le orrende orde demoniache non corrompano la purezza e non cancellino lo splendore dei Grandi Giorni che furono! Affrettatevi, dunque, gli eventi della Terza Era attendono solo chi è pronto a scriverli, nel Bene o nel Male! Ed è così che, in questo ampio quadro storico, in un’ottica tutt’altro che amichevole, esordirete nel Reame di Tamriel, abbandonati a voi stessi ed ignari di quali progetti abbia in serbo per voi la sorte!

____________________________________________________

Il Re dei giochi di ruolo in prima persona per PC è tornato!

Prologo
Introduzione
Presentazione

____________________________________________________

R E C E N S I O N E

PARTE PRIMA: “La Presentazione”
1. “Sontuosa presentazione della confezione”
2. “Quando tre è meglio di uno: i set d’espansione ufficiali”
3. “La punta di diamante del titolo Bethesda: chi ha detto Gold Edition?”

PARTE SECONDA: “La caratterizzazione”
1. “L’immenso ed annunciato hype degli esordi”
2. “Panorama paradisiaco o Inferno dantesco?”
3. “Amici? Pochi. Nemici? Tutti gli altri!”

PARTE TERZA: “Alla Guerra!”
1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…”
2. “L’Eठtolkieniana secondo Bethesda!”
3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel”

PARTE QUARTA: “Benvenuti a Cyrodiil!”
1. “Introdursi al gioco!”
2. “Il faraonico processo creativo del vostro alter ego virtuale”
3. “Il classico inizio di circostanza”

PARTE QUINTA: “Ritorno a Tamriel”
1. “La quiete prima della tempesta, ossia il gigantesco tutorial introduttivo”
2. “Le caratteristiche tecniche ed i requisiti di sistema”
3. “L’avveniristico splendore di una grafica next-gen”

PARTE SESTA: “La straordinaria potenza dell’engine grafico”
1. “Una piccola disquisizione sulle moderne meraviglie…”
2. “L’impressionante prestanza del motore fisico”
3. “L’ineguagliabile performance del sonoro”

PARTE SETTIMA: “Pronti a Combattere?”
1. “Armi letali o arti magiche? Perché scegliere: meglio entrambe!”

PARTE OTTAVA: “Cosmologia e Cosmogonia”
1. “L’importanza della cultura”
2. “L’enormità  del pantheon cyrodilico”

PARTE NONA: “L’inventario”
1. “Cavalli e…”
2. “… Case!”
3. “Il menu di gioco: come orientarsi nella nebbia”

PARTE DECIMA: “Titolo videoludico o Poema epico?”
1. “Una storia a dir poco monumentale!”

PARTE UNDICESIMA: “L’estrema godibilità  del gameplay”
1. “L’astuzia dei minigiochi”
2. “L’unicità  delle Gilde”
3. “La cura maniacale per il dettaglio”
4. “Giocabilità  allo state dell’arte, sinonimo di longevità  eterna!”
5. “Le Mille e Una Comodità !”

PARTE DODICESIMA: “L’universo bioetico secondo Bethesda!”
1. “Un’I.A. da sogno!, ovvero l’indiscussa sovranità  dell’Intelligenza Artificiale”

_
CURIOSITA’

CONCLUSIONI E PARERI

________________________________________________________________


8 Commenti a “3.3 Cronistoria del Mondo – Oblivion PC”

  1. The Elder Scrolls IV – Oblivion PC : Videogioco PC ha scritto:

    […] PARTE TERZA: “Alla Guerra!” 1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…” 2. “L’Eä tolkieniana secondo Bethesda!” 3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel” […]

  2. 11.5 Le Mille Comodità! - Oblivion PC : Videogiochi Pc/Console ha scritto:

    […] PARTE TERZA: “Alla Guerra!” 1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…” 2. “L’Eä tolkieniana secondo Bethesda!” 3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel” […]

  3. Curiosita’ su Oblivion PC - Elder Scrolls : Videogiochi Pc/Console ha scritto:

    […] PARTE TERZA: “Alla Guerra!” 1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…” 2. “L’Eä tolkieniana secondo Bethesda!” 3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel” […]

  4. Conclusioni e giudizio su Oblivion PC : Videogiochi Pc/Console ha scritto:

    […] PARTE TERZA: “Alla Guerra!” 1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…” 2. “L’Eä tolkieniana secondo Bethesda!” 3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel” […]

  5. 2.1 La caratterizzazione – Oblivion PC : Videogiochi Pc/Console ha scritto:

    […] PARTE TERZA: “Alla Guerra!” 1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…” 2. “L’Eä tolkieniana secondo Bethesda!” 3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel” […]

  6. 5.1 La quiete prima della… – Oblivion PC : Videogiochi Pc/Console ha scritto:

    […] PARTE TERZA: “Alla Guerra!” 1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…” 2. “L’Eä tolkieniana secondo Bethesda!” 3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel” […]

  7. 5.2 Caratteristiche tecniche – Oblivion PC : Videogiochi Pc/Console ha scritto:

    […] PARTE TERZA: “Alla Guerra!” 1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…” 2. “L’Eä tolkieniana secondo Bethesda!” 3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel” […]

  8. 3.1 La Battaglia per il destino – Oblivion PC : Videogiochi Pc/Console ha scritto:

    […] PARTE TERZA: “Alla Guerra!” 1. “La Battaglia per il destino del Mondo ha inizio…” 2. “L’Eä tolkieniana secondo Bethesda!” 3. “Cronistoria del Mondo, le Ere di Tamriel” […]


Lascia un commento.

Bambine